Cosa facciamo:

Acqua

L’accesso all’acqua sicura e la buona gestione degli ecosistemi d’acqua dolce sono essenziali per la salute umana, la sostenibilità ambientale e la prosperità economica di qualsiasi comunità. Recenti proiezioni mostrano che entro il 2050 una persona su quattro vivrà in un’area del mondo caratterizzata da scarsità d’acqua.

Le persone senza accesso a fonti d’acqua potabile o servizi igienici vivono prevalentemente nelle zone rurali, soprattutto in Asia centrale e meridionale, Asia Orientale e Sudorientale e Africa sub-sahariana.

La mancanza, e in molti casi la scarsa qualità dell’acqua, hanno pesanti conseguenze sulla salute della popolazione, aggravando gli effetti già devastanti di malnutrizione e malattie correlate. Oltre 800 bambini muoiono ogni giorno per malattie legate alla mancanza di igiene o alla scarsa qualità dell’acqua.

L’Africa settentrionale e l’Asia occidentale restano una sfida aperta.

Molti di questi territori presentano livelli di stress all’acqua* superiore al 60%, un importante indicatore per comprendere la forte probabilità di scarsità idrica.

La gestione efficace dell’acqua richiede la partecipazione di una vasta gamma di soggetti interessati, non ultime le comunità locali. Un’indagine delle Nazioni Unite nel 2016-2017 rivela che oltre l’80% di 74 paesi rispondenti aveva definito chiaramente procedure per impegnare gli utenti / comunità di servizi nella gestione idrica e sanitaria.

I nostri interventi si concentrano sull’accesso universale all’acqua, alla sanità di base e sul superamento di pratiche igienicamente non sicure, soprattutto nelle aree rurali più critiche dell’Asia e dell’Africa sub-sahariana. Attraverso un approccio sostenibile dell’acqua e delle fonti idriche possiamo migliorare la salute di bambini e bambine, produrre cibo migliore, creare lavoro e garantire lo sviluppo economico di una comunità.

(*) Lo stress idrico è una condizione, temporanea o prolungata, di assenza di acqua, solitamente carente a livello del terreno.

Condividi:

Last edit:

Promuoviamo e rafforziamo la partecipazione delle comunità locali per il miglioramento della gestione idrica e sanitaria, sostenendo le autorità locali nell’applicazione di politiche e procedure che favoriscano la partecipazione delle comunità nella gestione delle acque.
Interveniamo per garantire un'adeguata e corretta igienizzazione, prestando particolare attenzione alle esigenze delle donne e delle ragazze e in situazioni vulnerabili.
Lavoriamo per realizzare latrine e bagni divisi per genere, ponendo l’attenzione alle persone con disabilità nei contesti educativi dove operiamo.
Costruiamo pozzi d’acqua ed impianti idrici soprattutto in aree meno servite e remote per migliorare l’accesso all’acqua sicura.
Adottiamo tecnologie innovative finalizzate all’uso razionale dell’acqua in campo agricolo.
Facciamo formazione sulla gestione efficace dell'acqua e promuoviamo la diffusione di nuove tecniche di irrigazione per una migliore e ottimizzata gestione delle risorse idriche con la partecipazione delle comunità locali.

I bambini possono cambiare il mondo

Ma solo se i loro diritti sono garantiti e riconosciuti dagli adulti
Aiutaci a farlo!

Donazione singola

Il mare è fatto di tante piccole gocce, ognuna è indispensabile. Insieme facciamo la differenza.

Donazione continuativa Repubblica Democratica del Congo

Unisciti a noi per sostenere le bambine e i bambini di Bukavu, aiutaci a garantire loro un’infanzia serena senza più guerra, fame e violenza.
A partire da:

€/mese

Adozione a distanza

Con 70 centesimi al giorno – 21 euro al mese –  puoi difendere i diritti di una bambina o un bambino. Attivati oggi stesso, adotta a distanza.

€/mese