Circa 500 studentesse e studenti provenienti da Italia, Bahrain, Germania, Giordania, Israele e Turchia, si sono trovati a Genova per l’edizione 2020 del GeMUN, la simulazione dei lavori dei comitati dell’ONU.

 

Per il secondo anno Helpcode è stata charity partner della manifestazione. Una partnership che è nata su iniziativa di Riccardo, un nostro volontario e Presidente dell’Assemblea Generale del GeMUN 2019. I nostri volontari sanno creare cose meravigliose, e così è successo con Riccardo che ci ha permesso di incontrare una realtà con cui condividiamo la volontà di rendere i giovani protagonisti e cittadini attivi e consapevoli. (Se sei interessato anche tu a diventare nostro volontario, scopri qui come).

 

La sala del maggior consiglio di Palazzo Ducale piena degli studenti partecipanti al GeMUN 2020
Un momento della cerimonia di apertura.

 

La charity partnership del 2020 con il GeMUN era dedicata al nostro progetto “Donne e giovani per la pace in Tunisia”, co-finanziato con la Delegazione UE in Tunisia, ci cui abbiamo avuto il piacere di parlare durante la cerimonia di apertura al Palazzo Ducale di Genova.

 

Silvia Barbaro, nostra ricercatrice nel progetto tunisino, ha spiegato quali sono le principali forme di intervento nella prevenzione degli estremismi violenti e come il ruolo delle donne e dei giovani nella società sia fondamentale per prevenire i fenomeni di radicalizzazione e coltivare una cultura di pace.

 

Lo speech di Silvia Barbaro.

 

Giovedì 20, dopo la cerimonia di apertura, le ragazze e i ragazzi del GeMUN si sono trovati per la charity dinner. Uno speciale talent organizzato durante la serata ha permesso di raccogliere 1636 euro per il nostro progetto “Donne e giovani per la pace in Tunisia”.

 

Grazie a tutte le ragazze e i ragazzi del GeMUN per quanto hanno fatto! È stato bellissimo incontrate tanti giovani entusiasti, volenterosi e positivi.

 

Condividi:

Last edit: