Nel febbraio scorso si è svolto il convegno sf_amarsi, un punto di partenza per:

  • identificare priorità e proporre misure concrete in materia di contrasto alla “mala-nutrizione” infantile
  • trovare formule ingaggianti per promuovere una sana e corretta alimentazione per tutti i bambini, in Italia e nel mondo.

 

 

Abbiamo chiesto a 5 esperti il loro punto di vista sul tema alimentazione e ve li proponiamo in forma di rubrica settimanale, oggi abbiamo sentito il dottor Mario Restano, responsabile marketing di Latte Tigullio.

Il mondo delle imprese è un attore fondamentale nel lavoro per la prevenzione per il benessere dell’infanzia e dell’adolescenza.

Voi come Latte Tigullio siete presenti in tanti contesti per promuovere la sana alimentazione. Lei ha partecipato ai lavori del convegno dove c’erano presenti tutte le componenti della società: imprese, mondo accademico, istituzioni, società civile, che cosa si sente di consigliare per trovare un punto di partenza e di convergenza che coinvolga tutte queste realtà?

Innanzitutto credo che un primo passo sia stato fatto, proprio con la realizzazione del convegno “sf_amarsi”. A questo convegno è fondamentale far seguire delle attività più mirate e specifiche per andare diffondere ai pubblici di riferimento i contenuti affrontati nel corso del convegno: famiglie, scuole, docenti e bambini.

Credo poi sia fondamentale poter realizzare una progettualità che possa essere condivisa dalle persone. Certo, per farlo ci vogliono risorse e anche molte.

Io ovviamente posso portare un esempio che mi è vicino professionalmente. Nel caso specifico del latte posso citare i “Milk Days”, due giornate di festa dedicate al latte. Si fa festa per invogliare le persone a partecipare. E’ un momento dedicato soprattutto a insegnanti, bambini e loro genitori. Attraverso situazioni di gioco le persone possono migliorare la conoscenza dell’alimento latte, dai processi produttivi e tramite la constatazione diretta, con degustazione e assaggio di più prodotti, gustare il valore dei prodotti derivati. Una piccola fiera sul latte e sul suo utilizzo come prodotto e come materia prima, dall’elevato valore nutrizionale.

Credo sia importante organizzare momenti che possano convogliare in uno spazio fisico le persone, perché è fondamentale vivere direttamente le esperienze se si vuole che queste ultime lascino un segno. Va bene far transitare messaggi sui social, ma la differenza la fa il vissuto che accompagna la degustazione del cibo buono e sano.

 

Scopri il nostro progetto ‘Ricette golose per giovani chef‘, per il contrasto alla malnutrizione infantile

Condividi:

Last edit: