Prendi una stufa nuova. A basso consumo. Fai sì che le famiglie imparino a utilizzarla e avrai dato il via a una rivoluzione!

In un Paese in cui l’80% della popolazione cucina in casa, bruciando legna, paglia e letame, il governo ha di recente fissato l’obiettivo di un paese “senza fumi” entro il 2017 e sta incoraggiando la diffusione di stufe migliorate in tutto il Paese.

È proprio in questo contesto che nasce il nostro nuovo programma per l’area di Chitwan, popolata da una delle etnie indigene più vulnerabili e discriminate, quella dei Chepang, dove il tasso di scolarizzazione è molto basso e il tasso di abbandono scolastico, in particolare delle bambine, è altissimo.

Sono soprattutto le donne a rimanere escluse dal processo di alfabetizzazione, a causa di una serie di fattori  culturali che le relega a un ruolo subalterno e vulnerabile.

Il programma riguarda almeno 10 villaggi e, attraverso una strategia su più livelli, affronta l’avvio di attività economiche comunitarie, la nutrizione dei bambini nelle scuole, la riduzione dei rischi di salute e di aggressione sessuale e la frequenza scolastica.

E sono proprio le nostre stufe migliorate, di cui stiamo sperimentando la diffusione nelle comunità montane del distretto di Chitwan, il fulcro del progetto, che può cambiare radicalmente la vita di milioni di nepalesi.

In che modo? Per incentivare la frequenza scolastica dei bambini e delle bambine, verranno attivate cucine comunitarie a servizio degli asili e delle scuole, gestite da gruppi di mamme e fornite di prodotti locali. Ci si occuperà poi di incentivare la frequenza scolastica delle bambine, lavorando sulla prevenzione dei fattori più comuni che stanno a monte dell’abbandono scolastico,  come  matrimoni precoci e il lavoro minorile.

Infine, si sperimenterà la diffusione delle stufe a basso consumo per supportare le mamme e dare più tempo e sicurezza alle bambine, che, senza doversi occupare di raccogliere legna, speriamo possano tornare sui banchi di scuola!

Condividi:

Last edit:

  • English
Hi, you are surfing on our italian website, click here to access the english version