Nella provincia di Maputo, trenta ragazze e dieci ragazzi stanno per ricevere la nostra borsa di studio per il ciclo secondario.

“Essere selezionata significa molto per me – racconta Julia Admira Mate – perché ora sono ancora più motivata a raggiungere nuovi obiettivi per meritarmi fino in fondo questa grande opportunità”.

Decidere i nuovi borsisti tra tanti candidati non è facile. Oltre alla raccolta delle pagelle, lo staff Helpcode, in collaborazione con i Consigli Scolastici, verifica non solo i meriti, ma anche le condizioni socio-economiche di ogni aspirante borsista, requisiti necessari per l’attribuzione delle borse di studio per l’anno 2016.

A Sofala, dove miriamo a creare migliori condizioni di sviluppo, curando in particolare il settore educazione, la povertà è ancora molto diffusa, soprattutto nelle zone rurali. Per questo una borsa di studio cambia la vita.

Questa esperienza mi ha dato stimolato a puntare sempre più in alto – dice Laurina Leonardo, che, grazie al contributo di Helpcode, ha frequentato con successo i primi due anni della scuola secondaria e ha iniziato il terzo nel 2016 – perché con la dedizione e l’impegno si possono raggiungere traguardi importanti”.

Anche sognare in grande è un diritto.

Condividi:

Last edit:

  • English
Hi, you are surfing on our italian website, click here to access the english version