Investire nelle scuole materne dei Paesi in via di sviluppo è uno dei fattori principali per combattere la povertà, promuovere un’economia florida e dare le stesse opportunità di crescita e sviluppo a tutti i bambini. L’Unicef stima che per un dollaro speso in educazione prescolare ci sia un ritorno di tredici dollari.

 

Negli ultimi decenni, la Cambogia ha fatto passi da giganti sul tema dell’educazione, arrivando a registrare un tasso di scolarità di circa il 98% nella scuola primaria. Meno positivi sono invece i dati sulla qualità dell’apprendimento e dell’insegnamento. Come riporta l’Unicef, a conclusione del ciclo della scuola primaria il 25% dei bambini non riesce a scrivere neanche una parola sotto dettatura e il 55% degli adolescenti abbandona la scuola prima dei 17 anni.

 

Una delle ragioni della scarsa preparazione dei bambini cambogiani rispetto ai coetanei tailandesi e vietnamiti è, secondo l’Unicef, l’accesso limitato alle scuole materne: in Cambogia, nell’anno scolastico 2017-2018, solo il 43% dei bambini dai 3 ai 5 anni è stato iscritto a una scuola materna.

 

Dei bambini della Cambogia fuori dalla loro scuola a Prek Svay
Bambini della scuola pre-primaria sostenuta da Helpcode a Prek Svay, Cambogia

 

Su un totale di circa 7.000 scuole primarie in tutto il Paese, ci sono circa 4.000 scuole materne, ma si stima che ogni anno quasi 1 milione di bambini non ha la possibilità di frequentare nessun percorso formativo prima dei 6 anni.

 

Nelle comunità rurali, dove Helpcode opera, l’accesso all’istruzione per i bambini in età prescolare è quasi nullo. L’istruzione per i minori di 6 anni è affidata a pochissimi centri informali, che hanno però competenze molto limitate a causa della difficoltà di reperire insegnanti con una preparazione adeguata e per la qualità delle strutture spesso non sufficiente a garantire la sicurezza dei bambini.

 

Gli insegnati di scuola primaria che lavorano nelle zone rurali testimoniano come quasi tutti i bambini della prima elementare si trovino a iniziare da zero perché non hanno mai avuto la possibilità di frequentare dei centri prescolastici.

 

Grazie ai sostenitori, Helpcode da sempre affronta la sfida per dare più opportunità ai bambini cambogiani delle zone rurali (in particolare nella provincia di Shilanouk) che non hanno ricevuto un’educazione prescolare. Con il Sostengo a Distanza, i nostri donatori contribuiscono ai costi del materiale scolastici, all’allestimento delle classi, agli stipendi delle insegnanti e ai loro corsi di aggiornamento professionale.

 

Bambini cambogiani ricevono kit scolastici
Bambini della classe pre-primaria ricevono i kit scolastici donati dai sostenitori di Helpcode.

 

La scuola materna è inoltre un aiuto considerevole per le madri, che possono svolgere lavori a domicilio o portare avanti piccola attività commerciali per aumentare il reddito famigliare.

 

Grazie ai nostri donatori per rendere il mondo un posto migliore. Unisciti anche tu.

 

SOSTIENI A DISTANZA
UN BAMBINO

Condividi:

Last edit:

  • English
Hi, you are surfing on our italian website, click here to access the english version