Rebecca vive a Bukavu in Repubblica Democratica del Congo e il suo sogno è diventare avvocato per difendere i diritti dei bambini e le donne vittime di violenza. Eva, in Iraq, sogna di diventare medico e Charlene vorrebbe diventare una sarta, sposarsi e avere dei bambini. In Mozambico Sizlene vuole fare la poliziotta per catturare i ladri.

 

 

In Italia e nel mondo sono ancora troppe le bambine e le ragazze che non possono studiare e fare il lavoro dei loro sogni, a differenza dei loro coetanei maschi. Le bambine e le ragazze si trovano in una posizione di vulnerabilità a causa di sistemi radicati di discriminazione di genere che impediscono loro di esprimere le loro potenzialità, ostacolando così il benessere delle comunità e di tutti i suoi membri.

Tu cosa volevi fare da grande? Sei riuscito/a a realizzare i tuoi sogni?

Investiamo su di loro, perché le bambine possono cambiare il mondo, partendo dalla realizzazione delle proprie aspirazioni.

Scopri tutte le nostre attività a favore di una vera equità di genere.

Condividi:

Last edit: