Helpcode e il Gaslini insieme per i bambini, nei contesti più vulnerabili

GENOVA – GIOVEDÌ 2 AGOSTO: Helpcode Italia e l’Istituto Giannina Gaslini hanno firmato oggi un accordo quadro per una collaborazione triennale in contesti di emergenza umanitaria e cooperazione allo sviluppo in ambito sanitario.

Grazie a questo accordo l’ospedale Gaslini e Helpcode Italia uniscono forze e soprattutto competenze per supportare i bambini più vulnerabili in contesti caratterizzati da povertà, violenza, vulnerabilità e instabilità socio-politica.

L’accordo prevede attività di formazione e coaching di personale sanitario dei paesi a basso reddito, anche attraverso formazione a distanza, il monitoraggio degli standard qualitativi – secondo i protocolli internazionali – e la condivisione di eventi di visibilità, comunicazione e promozione degli interventi congiunti.

Alessandro Grassini, Segretario Generale Helpcode Italia:

“Helpcode opera da trent’anni contesti caratterizzati da profonda vulnerabilità e instabilità. Da quest’anno inoltre, siamo presenti con interventi di prima emergenza nei centri di detenzione libici e con un intervento sanitario nella regione del Fezzan nel sud della Libia. Troppo spesso nei contesti dove operiamo, in Africa e Asia, vi sono forti carenze di strumenti, farmaci e nella formazione del personale sanitario. Questo accordo con il Gaslini ci permettera di salvare e, in molti casi migliorare, la vita ai tanti bambini raggiunti dai nostri progetti. Grazie all’utilizzo di tecnologie innovative saremo in grado di intervenire anche da remoto nei contesti e nei casi più complessi e difficili da raggiungere.

Helpcode e l’ospedale Gaslini condividono da sempre il grande impegno nei confronti di bambine e bambine. Un impegno che parte dall’intenso lavoro sul territorio ligure e nei paesi dove Helpcode opera con progetti e interventi per garantire istruzione, cibo, accesso all’acqua e cure mediche.

Crediamo sia importante unire i nostri sforzi per garantire un proficuo scambio di competenze e insieme fare la differenza per migliaia di bambini.

Nelle prossime settimane definiremo insieme le azioni e i contesti di intervento specifici per garantire che nessun bambino venga lasciato indietro a causa della mancanza di competenze, strumenti e farmaci. Vi sono casi più complessi che richiedo un intervento immediato e diretto e altri situazioni nelle quali attraverso formazione e prevenzione possiamo limitare l’impatto di malattie e infortuni ed evitare che i bambini siano costretti a perdere importanti giorni di scuola.”

 

 

###

 

Per informazioni e interviste contattare:
Andrea Ghianda, Responsabile Comunicazione e Ufficio Stampa – Helpcode Italia andrea.ghianda@helpcode.org  – Tel. +39 349 3511290

Last edit: