Il 23 aprile si celebra la Giornata Internazionale del Libro, creata nel 1995 dall’UNESCO. È una data simbolica per la letteratura mondiale, infatti in questo giorno morirono Cervantes e Shakespeare e, sempre in questo giorno, vennero alla luce scrittori come Maurice Druon, Haldor K.Laxness, Vladimir Nabokov, Josep Pla e Manuel Mejía Vallejo.

Obiettivo di questa giornata è quello di avvicinare tutti, soprattutto i più giovani, al magnifico mondo della lettura.

Perché i libri sono importanti, soprattutto per i più piccoli. I libri aiutano i bambini ad acquisire le competenze per muoversi nella vita di tutti i giorni e li preparano alle sfide che affronteranno quando saranno più grandi.

La lettura stimola un atteggiamento aperto e positivo verso l’apprendimento e rappresenta una possibilità di sviluppo interiore. I risvolti positivi per quanto riguarda lo sviluppo della personalità si possono riscontrare sul piano relazionale, emotivo, cognitivo, linguistico, sociale e culturale. Leggere infatti aiuta a sviluppare l’immaginazione, l’attenzione e ha effetti positivi sulla memoria e sulla capacità di comunicare. Migliora la proprietà di linguaggio, la qualità lessicale e sintattica.

Inoltre aiuta ad avere una migliore comprensione del mondo e una maggiore capacità di riflessione. I bambini che leggono sono di norma più curiosi e più creativi.

Ma quali sono i libri che aiutano i bambini a crescere? Abbiamo voluto stilare una nostra personalissima lista di grandi classici della letteratura per l’infanzia, che trasmettono messaggi importanti e sempre attuali:

 

  1. Il piccolo principe, di A. De Saint-Exupéry

Intramontabile racconto dal linguaggio fresco e semplice, che riesce a comunicare direttamente al cuore dei piccoli, ma anche dei “grandi”. Attraverso le avventure e i pensieri dei personaggi, si traggono vere e proprie lezioni di vita: il valore dell’amicizia e la responsabilità di curare le relazioni con gli altri, l’importanza di vedere al di là delle apparenze, di credere in sé stessi ed esprimere i propri sentimenti.

  1. Il giardino segreto, di H. F. Burnett

La piccola Mary vive in una grande casa nella quale si sente sola. Non le è permesso entrare in molte stanze, che sono chiuse. Un giorno Mary scopre un giardino segreto, anche questo sbarrato, ma riesce ad entrarci ed inizia a prendersene cura, facendolo rifiorire. Il messaggio del racconto è che anche quando tutto sembra “chiuso”, triste e difficile, è sempre possibile riportare la luce e la vita. Tutto cambia e si rinnova, con il tempo e con la determinazione.

  1. Alice nel paese delle meraviglie, di L. Carroll

Un viaggio onirico che porta Alice a scoprire un mondo fuori dagli schemi, ricco di incontri, scoperte e difficoltà da superare. Da questo grande classico traspaiono l’importanza di credere in sé stessi, nelle proprie potenzialità ed il valore di crescere e maturare consapevolezza attraverso e esperienze.

  1. Peter Pan, di J. M. Barrie

La storia di Peter Pan, il bambino che non diventa mai adulto, e del suo viaggio verso “l’isola che non c’è”, è un inno all’infanzia e alla bellezza di alimentarsi di fantasia credendo anche nell’utopia. Da questo classico traspare il messaggio importante di sostenere con rispetto e amore i bambini durante l’età infantile, attraverso un percorso educativo che li aiuti ad esprimere loro stessi, a valorizzare le loro potenzialità e li accompagni così in un percorso di crescita.

  1. Il libro della giungla, di R. Kipling

Il giovane Mowgli viene trovato nella giungla da una famiglia di lupi, che decide di adottarlo. Mowgli cresce con la sua nuova famiglia ed i suoi nuovi amici animali, finché un giorno non viene costretto dal capobranco ad andarsene per tornare nel mondo degli uomini. Questo racconto celebra il rispetto e l’accettazione per ciò che sembra diverso, l’integrazione, l’amicizia e la lealtà.

  1. Pippi Calzelunghe, di A. Lindgren

Pippi, vivace bimba dai capelli rossi, vive sola ed ha una valigia piena di monete d’oro per le sue necessità. La piccola è molto generosa e condivide la sua ricchezza con gli altri bambini del villaggio. Il carattere solare, eccentrico, originale ma anche dolce e sognatore di Pippi, la porta a vivere infinite avventure. Questo libro trasmette valori molto importanti come l’anticonformismo e l’amicizia ed inoltre rispecchia la capacità di esprimere se stessi, uscendo dagli stereotipi imposti dalla società e da valori preconfezionati.

  1. Canto di Natale, di C. Dickens

Il vecchio Scrooge, dopo aver ricevuto in sogno la visita di tre fantasmi, compie un viaggio onirico tra passato, presente e futuro, che lo porta a rivalutare la sua vita e cambiarla in meglio. Un inno alla solidarietà e alla condivisione, come principi per valorizzare i rapporti con gli altri ed allontanare gli spettri della solitudine e dell’avarizia (non solo materiale ma anche affettiva).

  1. La tela di Carlotta, di E. B. White

Carlotta è un ragno saggio e “filosofico”, che vive in una fattoria nella quale si prende cura di un maialino dalla salute precaria e molto debole. Questa delicata storia trasmette i valori dell’amicizia, della condivisione e la capacità di accettare chi è diverso.

  1. Robin Hood, di A. Dumas

La storia di Robin Hood, “eroe fuorilegge” che ruba ai ricchi per dare ai poveri, e delle sue avventure, rappresenta la lotta contro le ingiustizie e le disparità, inseguendo ideali nobili come quello di aiutare i più bisognosi.

  1. Extraterrestre alla pari, di B. Pitzorno

Mo viene dal pianeta Deneb. Ha 29 anni (circa 10 anni terrestri), ed arriva sulla terra nell’ambito di un programma di scambio e formazione tra i due pianeti. La famiglia che ospita Mo resta sorpresa dal fatto di non conoscere il sesso di Mo, che si scoprirà solo intorno ai 50 anni. In questo racconto si cerca, con ironia e lucidità allo stesso tempo, di rappresentare come l’educazione e la formazione possono incidere nel creare pregiudizi e luoghi comuni sul tema del genere, e di come spesso il percorso educativo è diverso per maschi e per le femmine.

 

Condividi:

Last edit: